Trasporti adr

Trasporti adr: accordo internazionale che regolamenta il trasporto su strada di merci pericolose

I trasporti sono un obiettivo principale per Co.GI. Trans srl al punto che i trasporti adr vengono programmati e curati molto attentamente sin dall' inizio, cioè dal ritiro della merce presso il cliente fino ad arrivare alla consegna finale, passando dalla movimentazione eventuale presso i nostri magazzini.

Il trasporto di merci pericolose prevede l' osservanza e il rispetto di parametri sempre più rigidi e controlli sempre più severi.
trasporti adrL' accordo ADR, nell' edizione 2011, ha introdotto in questa ottica la rielaborazione del documento denominato "Trem card" o "Istruzioni scritte per conducenti".
Questo documento è sottoposto alla responsabilità del vettore/impresa di trasporti/conducente e deve trovarsi a bordo di ciascun veicolo che stia trasportando merce in regime ADR: in caso di controllo da parte dell'autorità preposta, infatti, è necessario esibirlo unitamente al documento di trasporto rilasciato dallo speditore.

Questa regolamentazione prevede inoltre che il documento venga stampato a colori e sia posizionato in copia su ciascun veicolo predisposto ai trasporti.

Provvedimenti da adottare in situazioni di incidente o di emergenza

In ogni situazione di incidente o di emergenza che possa verificarsi durante i trasporti adr, i membri dell’equipaggio devono adottare i seguenti provvedimenti, quando ciò sia possibile e senza pericolo:

  • attivare il sistema di frenatura, fermare il motore e disconnettere la batteria attivando lo stacca batteria, ove presente;
  • evitare ogni sorgente di accensione: in particolare non fumare e non attivare alcuna apparecchiatura elettrica;
  • informare i servizi di emergenza, fornendo il maggior numero di informazioni possibile sull’incidente e sulle materie coinvolte;
  • indossare l’indumento fluorescente e sistemare in maniera appropriata i segnali di avvertimento autoportanti;
  • tenere a portata di mano i documenti di trasporto per metterli a disposizione delle squadre di emergenza;
  • non toccare e non camminare sulle perdite di materie fuoriuscite ed evitare, rimanendo sopravento, di inalare esalazioni, fumi, polveri e vapori;
  • quando sia appropriato e sicuro, utilizzare gli estintori per spegnere i principi di incendio degli pneumatici, dei freni e del vano motore;
  • non affrontare gli incendi della zona di carico;
  • quando sia appropriato e sicuro, utilizzare l’equipaggiamento di bordo per prevenire dispersioni in ambienti acquatici e nei sistemi fognari e per contenere le perdite;
  • allontanarsi dal luogo dell’incidente o dell’emergenza, chiedere alle altre persone di allontanarsi e seguire le indicazioni dei servizi di emergenza;
  • dopo l’uso rimuovere gli indumenti ed i mezzi di protezione contaminati e smaltirli in sicurezza.

Ulteriori istruzioni per i membri dell’equipaggio sulle caratteristiche di pericolo delle diverse classi di merci pericolose e sui provvedimenti da adottare in relazione alle circostanze prevalenti.

Marchi Caratteristiche di pericolo trasporti adr


CLASSE 1: Materie ed Oggetti Esplosivi
(SERVIZIO NON EFFETTUATO)
CLASSE 1: Materie ed Oggetti Esplosivi
(SERVIZIO NON EFFETTUATO)
CLASSE 2: Gas infiammabili
CLASSE 2: Gas non infiammabili,
non tossici
CLASSE 2: Gas tossici
CLASSE 3: Liquidi infiammabili
CLASSE 4: Solidi infiammabili, materie autoreattive e solidi esplosivi
desensibilizzati
CLASSE 4: Materie soggette ad
accensione spontanea
CLASSE 4: Materie che, a contatto con acqua, sviluppano gas infiammabili
CLASSE 5: Materie comburenti
CLASSE 5: Perossidi organici
CLASSE 6: Materie tossiche
CLASSE 6: Materie infettanti

CLASSE 7: Materie radioattive
(SERVIZIO NON EFFETTUATO)
CLASSE 7: Materiali fissili
(SERVIZIO NON EFFETTUATO)
CLASSE 8: Materie corrosive
CLASSE 9: Materie e oggetti pericolosi diversi
Materie pericolose per l' ambiente
Materie a temperatura elevata

Ogni unità per i trasporti adr deve avere a bordo il seguente equipaggiamento:
  • per ogni veicolo, un ceppo di dimensioni adeguate alla massa massima del veicolo ed al diametro delle ruote;
  • due segnali d’avvertimento autoportanti
  • liquido lavaocchi e per ogni membro dell’equipaggio un indumento fluorescente (per esempio come quello descritto nella norma EN 471)
  • una lampada portatile
  • un paio di guanti di protezione e un mezzo di protezione degli occhi (per esempio occhiali protettivi)
Equipaggiamento supplementare richiesto per certe classi:
  • una maschera di evacuazione d’emergenza per ogni membro dell’equipaggio del veicolo, deve essere a bordo del veicolo per i carichi con etichette di pericolo 2.3 o 6.1
  • un badile
  • un copritombino
  • un recipiente per la raccolta

Prenota un ritiro

Approfondisci

Rintraccia spedizioni

Approfondisci

Richiedi un contatto

Contattaci per richiederci un preventivo personalizzato o per richiedere informazioni di carattere generale sui nostri servizi, orari e tariffe.

Contattaci subito
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK